Mele dall'Alto Adige

Le mele dell’Alto Adige, peculiarità e visite guidate

In primavera a Merano la natura si risveglia e diventa rigogliosa. I prati dell’Alto Adige rifioriscono e con loro anche le mele che trovano un clima particolarmente adatto grazie alle abbondanti piogge di primavera e al caldo sole estivo.

Anche la conformazione geografica della regione è un fattore decisivo, le Alpi la proteggono contro il freddo e i venti, mentre le grandi valli ricche d’acqua e molto soleggiate possono accogliere grandi meleti e diverse cultivar. Perciò gran parte delle aree coltivabili dell’Alto Adige è destinata alla coltivazione delle mele.

Le coltivazioni dell’Alto Adige offrono una grande varietà: dalla Golden fino alla Fuji, ma anche Granny Smith, Red Delicious e molte altre da scegliere in base al proprio gusto tenendo in considerazione tre principali tratti distintivi: sapore, consistenza e profumo.

Qui spesso per proteggere i delicati fiori degli alberi e i frutti vengono per lo più usati metodi naturali che prevedono lo sfruttamento di insetti e animali utili a combattere i parassiti: per esempio alcuni uccelli cibandosi di insetti dannosi vengono accolti di buon grado tra le chiome dei meli, così come le coccinelle che aiutano a debellare gli afidi. Inoltre, per scongiurare il pericolo di infestazioni le piante vengono monitorate continuamente permettendo un intervento tempestivo in caso vengano rilevati organismi nocivi.

Ad agosto inizia la raccolta delle prime mele che vengono agevolmente esportate in Europa e in Italia.

La cooperativa Frutticoltori CAFA di Merano è tra le più grandi e più moderne del suo genere, durante la visita guidata grazie a delle passerelle è possibile seguire tutto il percorso delle mele: dalla conservazione nelle celle frigorifere alla selezione e calibratura fino all’imballaggio e alla spedizione.

La prima visita è prevista per il 30 marzo 2017, ore 9,40 a Tirolo, seguiranno poi altri incontri:

27 aprile 2017
25 maggio 2017
22 giugno 2017
20 luglio 2017
17 agosto 2017
07 settembre 2017
14 settembre 2017
21 settembre 2017
28 settembre 2017
05 ottobre 2017
12 ottobre 2017
19 ottobre 2017
26 ottobre 2017

Per tutte le visite è richiesta l’iscrizione obbligatoria presso l’Associazione Turistica entro le ore 17.00 del giorno precedente.

184