avelignesi

Al galoppo dei forti avelignesi tra danze e sapori sudtirolesi

Ogni anno, nel Lunedì di Pasqua, la ridente Merano ospita la tradizionale corsa di avelignesi che attira turisti e abitanti dei paesi limitrofi

Avelignesi, danze, musica e puro divertimento all’insegna della tradizione: è il mix di attività che vede impegnata la ridente cittadina di Merano, e che ogni anno attira turisti e abitanti dei paesi limitrofi.
Avelengo e gli Avelignesi
I protagonisti assoluti sono gli Avelignesi, o Haflinger nella sua versione in tedesco: piccoli grandi cavalli dall’amabile carattere e dalla prestante potenza, che li ha caratterizzati per la notevole versatilità sul campo di lavoro e di battaglia, ma che oggi vengono adoperati anche per diverse terapie con cavallo, confermando ancora una volta il loro meraviglioso carattere. Nonostante i suoi diversi usi particolarmente professionali, questo cavallo è un’ottima compagnia anche nel tempo libero, durante le cavalcate nel fine settimana lungo i vasti prati locali, con lo splendido panorama avelignese a fare da sfondo e che grazie alla loro bellezza e alle loro grandi qualità attirano la simpatia di grandi e piccini.

La tradizione
Ogni anno dunque, nel giorno di Pasquetta, Merano ospita una tradizione che si ripete da oltre 100 anni e che vede le proprie strade adornate e piene di vita. Si comincia la mattina con una grande sfilata folkloristica lungo le vie del paese con abiti e carri tradizionali della località montana. Danze e musica folk incorniciano l’evento, immergendo l’intero paese in un’atmosfera di festa e divertimento. I prelibati banchetti con cibo tipico sudtirolese completano l’opera, intrattenendo tutti i partecipanti che non possono trattenersi a simili bontà gastronomiche. Tra i cibi più apprezzati ricordiamo le squisite salsicce, i tipici wurstel, la saporita carne alla griglia, il tutto accompagnato da buona e dissetante birra.
Si prosegue nel pomeriggio con il ritorno dei cavalli avelignesi che pronti e scattanti si preparano a intrattenere il pubblico in una magnifica corsa che si tiene nel celebre Ippodromo di Maia e che vedrà il vincitore essere incoronato come cavallo più veloce della provincia.

236